Così parlò Raimondo di Sangro ad un Apprendista

“Sono molto lusingato di potervi dare questo Titolo, e di poter col tempo rivelarvi tutte le gloriose prerogative che esso comporta. Accettati, per il vostro medesimo desiderio e per un suffragio che vi assicurano le Vostre qualità personali, nella Nostra Rispettabile Società, dopo aver sfidato i pregiudizi del secolo, le opinioni del profano, dopo aver superato con costanza precisa le prove differenti che vi hanno condotto nell’Augusto Santuario della Massoneria Egizia, è infine giusto che vi metta a parte della Luce che avete cercato con tanta cura, e non contento di aver colpito i vostri occhi con il vivo fulgore dei suoi raggi, che Vi riscaldi il cuore, lo animi, illumini la vostra anima e il vostro spirito, svelandovi i misteri delle Nostre Logge…”.

Questo testo, qui solo parzialmente riportato, (la versione completa è presente in un nostro Rituale Massonico Egizio, Rettificato, di 1° Grado, Apprendista libero-muratore) è un discorso del Principe Raimondo di Sangro, M.·.V.·. di L.·., in occasione di un’Iniziazione.

Così parlò Raimondo di Sangro ad un Apprendista

Parole forti, che vibrano ancora oggi, nei cuori degli Iniziati alla Libera Muratoria Egizia.

#massoneria #massoneriaegizia #rapmm #esoterismo #raimondodisangro

« || »