Santuario Egizio d’Italia

Fratelli Iniziati ai più Alti Gradi della Massoneria Egizia provenienti da Santuari Italiani di diversa ma eguale Regolare Costituzione si sono riuniti Ritualmente, per la prima volta in Italia in un Concilio, per “riunire ciò che è sparso”.

Compito iniziale, il verificare la possibilità di fondere Rituali ed Istruzioni Operative tra le varie “correnti” egizie su suolo italico recuperando nel contempo la Ritualità Operativa degli Arcana Arcanorum proveniente da un Antico Archivio Privato contenente documentazione storica (Rituali antichi e gioielli rituali) di Giustiniano Lebano.

Santuario Egizio d'Italia

Alla fine della due giorni, dopo una verifica congiunta dei contenuti Rituali dell’Archivio Lebano, Sei Sublimi Principi Patriarchi Grandi Conservatori a vita (95°), hanno siglato la storica Bolla di Fondazione ed installato il Santuario Egizio d’Italia del Rito Antico e Primitivo di Memphis-Misraïm Arcana Arcanorum Scala di Napoli (1777), Custode Reale dell’Arca Venerata della Tradizione su tutto il territorio italiano; tutta la Cerimonia si è svolta su un Sacro Altare dove erano disposti Oggetti e Simboli Massonici Egizi usati dal Maestro Passato Giustiniano Lebano.

Dopo un’attenta analisi documentale ed il recupero di Antichi Rituali Operativi, il Santuario Egizio d’Italia oggi è senza ombra di smentita l’unica realtà mondiale nell’ambito della Massoneria Egizia a conservare (e quindi a poter Tramandare) l’intatto Deposito Rituale Operativo (Codifica e Decodifica operativa) degli Arcana Arcanorum (Scala di Napoli).

Santuario Egizio d'Italia

Il Corpus Rituale Operativo annovera tra i “padri” prima e prosecutori poi, personaggi di spicco della storia esoterica italiana e internazionale come il Principe Raimondo di Sangro ed il suo primogenito Vincenzo, il Conte di Cagliostro, il Barone Claude Henry Theodor Tschudy (fondatore in precedenza dell’Ordine della Stella Fiammeggiante), Filippo e Giustiniano Lebano, Domenico Bocchini, Luigi D’Aquino, Gaetano Petriccione, Pasquale De Servis, Don Leone Cajetani.

Il Santuario Egizio d’Italia del Rito Antico e Primitivo di Memphis-Misraïm Arcana Arcanorum Scala di Napoli (1777) NON pratica la MASSONERIA dei Primi Tre Gradi. Il Rito ammette al suo interno esclusivamente Sorelle e Fratelli Liberi Muratori che abbiano raggiunto il grado di Maestro Massone all’interno di Logge Massoniche “azzurre”, sia “sovrane” (con Ritualità Scozzese o Egizia) che facenti parte di Obbedienze Massoniche delle quali venga riconosciuta la qualità e la legittimità iniziatica.

Per approfondire Principi. Fondamenti Iniziatici e Contenuti Rituali del Rito Antico e Primitivo di Memphis-Misraïm praticato nel nostro Santuario Egizio d’Italia vi invitiamo a VISITARE QUESTA PAGINA.

E’ possibile contattare i riferenti del Santuario Egizio d’Italia compilando  il seguente modulo, risponderemo dall’Ufficio di Segreteria il prima possibile. Per i Maestri Massoni che vogliano avvicinarsi al nostro Venerabile Rito richiedendone l’Iniziazione ai nostri Segreti invitiamo alla lettura di questa pagina.

Se desideri candidarti e diventare un Massone nel Santuario Egizio d’Italia del Rito Antico e Primitivo di Memphis-Misraïm, invia la tua candidatura (CV + lettera di accompagnamento + dati di contatto completi) facendo clic qui.

Scopri di più sul Concilio di Napoli del 26 e 27 ottobre 2019 e sull’analisi della antica documentazione rinvenuta.

Approfondisci l’argomento, leggi anche questa pagina:
Deposito Tradizionale del nostro Santuario


I contenuti di questa pagina sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.