Il Rito di Memphis e Misraim

Il Rito Antico e Primitivo di Memphis e Misraim è un rito massonico fondato a Napoli, in Italia, nel settembre 1881 dalla fusione di due riti più antichi; il rito di Misraïm e il rito di Memphis.

Introduzione
Sebbene fondato nel 1881, le origini risalgono al 1700. Il sistema è talvolta noto come “Massoneria egizia” per i frequenti riferimenti rituali, nel suo sistema di gradi, del simbolismo esoterico di derivazione ermetica che si ricollegano alla Sapienza all’Antico Egitto.

Il Rito di Memphis e Misraïm fu governato a livello internazionale sotto un Grande Ierofante dal 1881 al 1923. Questo primo di questi fu Giuseppe Garibaldi, il famoso capo militare del Risorgimento, che era stato anche Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia. Dopo la sua morte, all’interno dell’organizzazione vi era il fazionalismo, fino a quando il massone inglese John Yarker emerse come Grand Hierophant nel 1902. Gli successe Theodor Reuss nel 1913 e alla sua morte nel 1923 non vi fu più una leadership internazionale.

Il gruppo in Francia, in seguito ribattezzato Grande Loge Française du Rite Ancien et Primitif de Memphis-Misraïm, continuò ad esistere, nonostante la cessazione delle attività del governo internazionale dopo la morte di Reuss. Charles Detré (Tedé), Jean Bricaud, Constant Chevillon, Charles-Henry Dupont, Robert Ambelain e Gérard Kloppel erano grandi maestri dell’organizzazione francese. In particolare, Ambelain ebbe un ruolo significativo nel riformare i rituali di Memphis-Misraïm nel 1960. Da allora molte persone diverse in tutto il mondo hanno fondato le proprie organizzazioni rivendicando la discendenza dal lignaggio Ambelain-Kloppel.

La Storia – Rito di Misraïm.
Già nel 1738, si possono trovare tracce di questo rito pieno di riferimenti alchemici, occulti ed egiziani, con una struttura di 90 gradi. Il Sistema iniziale si basava sulla pratica degli Arcana Arcanorum così come codificati a Napoli da Raimondo di Sangro e suo figlio Michele nel 1777. Giuseppe Balsamo, detto Cagliostro, personaggio chiave del suo tempo, diede al Rito l’impulso necessario per il suo sviluppo. Molto vicino al Gran Maestro dell’Ordine dei Cavalieri di Malta, Manuel Pinto de Fonseca, Cagliostro fondò il Rito dell’Alta Massoneria Egizia nel 1784. Tra il 1767 e il 1775 ricevette a Napoli gli Arcana Arcanorum, i 3+1 gradi ermetici di Reintegrazione, dal Cavaliere Luigi d’Aquino, Fratello del Gran Maestro nazionale della massoneria napoletana. Nel 1788, Cagliostro li introdusse nel Rito di Misraïm e cominciò ad “emettere” patenti dal 1788.

Il Rito di Misraïm si sviluppò rapidamente a Milano, Genova e Napoli. Nel 1813 fu introdotto in Francia da Joseph, Michel e Marc Bédarride. Fu proibito nel 1817, in seguito al disagio causato dai Carbonari, che si intensificò nel 1820, in seguito all’incidente dei Quattro Sergenti di La Rochelle.

La Storia – Rito di Memphis.
Il Rito di Memphis fu costituito da Jacques Etienne Marconis de Nègre nel 1838, come una variante del Rito di Misraïm, combinando elementi del templarismo e della cavalleria con la mitologia egizia ed alchemica. Aveva almeno due logge (“Osiride” e “Des Philadelphes”) a Parigi, altre due (“La Bienveillance” e “De Heliopolis”) a Bruxelles, ed un certo numero di sostenitori in Inghiterra. Il rito ottenne un certo successo tra le logge militari. Assunse una dimensione politica e nel 1841 divenne inattivo, probabilmente a causa della repressione a seguito della rivolta armata della Société des Saisons di Louis Blanqui nel 1839. Con la caduta di Louis-Philippe nel 1848, l’Ordine fu ripreso il 5 marzo, il membro più illustre fu Louis Blanc, un membro socialista del governo provvisorio con responsabilità per i seminari nazionali.

Nel 1850 Les Sectateurs de Ménès fu fondata a Londra, che a quel tempo divenne popolare tra i rifugiati che fuggivano dalla Francia per Londra. Una decina di Logge furono create da rifugiati francesi, la più importante delle quali fu La Grand Loge des Philadelphes, costituita a Londra il 31 gennaio 1851, che continuò ad esistere fino alla fine del 1870. Durante questo periodo contava circa 100 membri, spesso chiamati Filadelfia. Tra il 1853 e il 1856 furono istituite altre logge del Rito di Memphis.

Nel 1856, Benoît Desquesnes, il segretario in esilio della Société des Ouvrier Typographes de Nord, propose che i gradi superiori del Rito di Memphis non fossero solo superflui, ma non democratici e incompatibili con gli ideali massonici dell’uguaglianza. Nonostante i tentativi di Jean Philibert Berjeau di sciogliere i Filadelfi, attuarono questa proposta e eleggono Edouard Benoît come Gran Maestro. Questo gruppo divenne famoso per il suo coinvolgimento nella politica rivoluzionaria. Tuttavia le logge de L’Avenir rimasero con Berjeau. Nel 1860 il numero di gradi fu ridotto a 33 in Francia, Gli altri corpi del Rito non furono d’accordo con questo troncamento dei gradi, e nel 1866 Berjeau li dissolse (in Francia), la maggior parte degli iniziati si unirono ai Filadelfi.

Il Rito di Memphis ha continuato con la sua “scala” di 97 gradi sia negli Stati Uniti e in Sud America, sia in altre parti d’Europa. Deve essere chiaro che nessun Grande Ierofante del Rito ha mai rinunciato completamente al Rito del Grand Orient de France o del Grand College of Rites degli Stati Uniti. Il Rito è stato rianimato in tutto il mondo da Gran Ierofanti in possesso delle carte originali del rito attraverso i lignaggi Ambelain e Kloppel.

La Storia – Rito di Memphis-Misraïm.
Nel 1881, il generale Giuseppe Garibaldi si preparò a fondere i due riti. La sua popolarità fu notevolmente aumentata a causa delle opere dello studioso massonico tedesco Theodor Reuss, l’agente di John Yarker, che divenne Vice Gran Maestro nel 1902 e Gran Maestro nel 1905. Reuss succedette a Yarker in questo ruolo nel 1913. Il lignaggio di Reuss fu ridotto in una struttura di nove gradi che alla fine divenne l’originale massonico misto (maschio e femmina) Ordo Templi Orientis con un decimo grado per la posizione di Capo Esterno dell’ordine.

Aleister Crowley, che (controverso) rivendicò la posizione di Capo Esterno dell’Ordine nel 1923 e fu ufficialmente votato come Capo Esterno nel 1925, avrebbe infine riformato Ordo Templi Orientis in un Corpo para-massonico in cui i rituali venivano rielaborati per fornire un maggiore attenzione sia alla magia esoterica che alla sua visione di Thelema. Ha anche cambiato i tre precedenti gradi massonici simbolici di apprendista entrato, compagno di mestiere (o compagno) e maestro muratore in tre rituali che alludono a un lignaggio templare esoterico con i nomi di uomo, mago e mago maestro. Secondo gli stessi scritti di Crowley, ciò è stato fatto perché (a differenza della scena massonica nell’Europa continentale) la stragrande maggioranza dei massoni negli Stati Uniti d’America e nelle nazioni del Commonwealth britannico erano membri della massoneria “regolare” con alleanza con la Gran Loggia Uniti d’Inghilterra, i cui principi, tra le altre cose, non consentono alle donne di essere iniziate fino ad oggi. Così, Ordo Templi Orientis divenne un ordine completamente indipendente dalla massoneria e dal suo rito parentale, il Rito Antico ePrimitivo di Memphis – Misraïm.

Iniziati al Rito di Memphis-Misraïm.
Alcune delle figure più importanti dell’esoterismo europeo sono state iniziate al Rito. Questo include i francesi Gerard Encausse (Papus), Charles Detré (Tedé), Jean Bricaud, Constant Chevillon, Charles-Henry Dupont e Robert Ambelain. Il Gran Maestro Nazionale in Germania dal 1906 al 1914 fu Rudolf Steiner e il fondatore della Thule Society, Adam Alfred Rudolf Glauer (Rudolf von Sebottendorf), divenne un iniziato mentre viveva in Turchia. Anche il fondatore tedesco della Fraternitas Rosicruciana Antiqua, Arnold Krumm-Heller, fu associato al Rito di Memphis-Misraim. Aleister Crowley, come accennato in precedenza, era un tempo affiliata al rito nella sua versione abbreviata utilizzata da Ordo Templi Orientis. Negli Stati Uniti, anche Harvey Spencer Lewis, fondatore dell’antico ordine mistico Rosae Crucis, AMORC, fu associato al Rito.

Il Rito di Memphis-Misraïm in Italia
Il 26 e 27 ottobre 2019 a Napoli (Itay), i Fratelli hanno iniziato i più alti gradi di massoneria egiziana da santuari italiani di diversa ma uguale Costituzione regolare hanno incontrato Ritualmente, per la prima volta in Italia in un Consiglio, per “riunire ciò che è diffusione “; verificare la possibilità di fondere Rituali e Istruzioni Operative tra le varie “correnti” egiziane sul suolo italiano mentre si recupera il Rituale Operativo dell’Arcano Arcano proveniente da un antico archivio privato contenente documentazione storica (rituali antichi e gioielli rituali) di Giustiniano Lebano. Alla fine dei due giorni, dopo una verifica congiunta dei contenuti rituali dell’Archivio Lebano, Sei Sublime Principi Patriarchi Grandi Conservatori ad Vitam (95°), hanno firmato la storica Bolla di Fondazione ed installato il Santuario Egizio d’Italia del Rito Antico e Primitivo di Memphis-Misraïm Arcana Arcanorum Scala di Napoli (1777), Custode reale dell’Arca venerata della tradizione su tutto il territorio italiano; l’intera cerimonia si è svolta su un altare sacro in cui oggetti e simboli massonici egiziani sono stati usati dal maestro passato Giustiniano Lebano.

Dopo un’attenta analisi documentale e il recupero di antichi rituali operativi, il Santuario Egizio d’Italia oggi è senza ombra di negazione l’unica realtà mondiale nel campo della massoneria egizia per preservare (e quindi tramandare) il Deposito Operativo intatto Rituale (codificazione e decodifica operativa) dell’Arcana Arcanorum (Scala di Napoli).

Il Corpus rituale operativo conta tra i “padri” prima e poi i pubblici ministeri, figure di spicco della storia esoterica italiana e internazionale come il principe Raimondo di Sangro e il figlio maggiore Vincenzo, il conte di Cagliostro, Claude Henry Theodor Barone di Tschudy (fondatore in precedenza dell’Ordine della stella fiammeggiante), Filippo e Giustiniano Lebano, Domenico Bocchini, Luigi D’Aquino, Gaetano Petriccione, Pasquale De Servis, Don Leone Cajetani.

Grazie ai Sei Sublimi Principi Patriarchi Grandi Conservatori ad Vitam (95°) convergono nel nostro Santuario Poteri e Rituali di Iniziativa intatti delle seguenti linee di massoneria egizia sul suolo italico:

  • Rito Antico e Primitivo di Memphis-Misraïm Filiazione Robert Ambelain
  • Rito Orientale di Memphis
  • Ordinare Maçonnique Oriental du Rite Ancien et Primitif de Memphis-Misraïm
  • Rito Antico e Primitivo di Memphis-Misraïm Filiation Yarker
  • Rito Primitivo di Memphis-Misraïm – Chevillon Filiation
  • Antico e primitivo rito orientale di Misraïm-Memphis – Venezia 1801.