Excursus storico – giuridico – antropologico della Massoneria Italiana | Prima Parte.

Dal nostro autore, Beatrice Pecora, Scrittrice, Giurista e Criminologa, appassionata da sempre dalle discipline esoteriche, il nuovo articolo pubblicato nel nostro Blog www.esoterismo.blog, diviso in due parti, che affronta uno degli aspetti meno commentati della Massoneria, ma tra i più critici. Legalità ed Illegalità.

Vi riportiamo il prologo.

Il termine massoneria siamo purtroppo abituati a sentirlo riecheggiare in occasioni di indagini giudiziarie più o meno gravi. Spesso si ritrova il nome di un massone, in un articolo di giornale, rendendo l’appartenenza alla Massoneria solo un pretesto al fine di denigrare, tralasciando l’aspetto dell’informazione.

Ormai è un fatto notorio che l’appartenenza a loggie indica una mera appartenenza a sistemi illegali. Tale pregiudizio trova appiglio in una radicata visione storico-antropologica che alla Massoneria, i più, hanno attribuito nel corso dei secoli.

Come punto nodale a tutto ciò vi sono dei pregiudizi difficili da sdradicare. È doveroso effettuare una preventiva disamina tra le associazioni illecite e lecite.

Le associazioni, ergo il diritto di associazione, che valorizza il carattere socievole dell’essere umano e ne favorisce l’unione con coloro che condividono interessi di varia natura, ai quali sia comunque estraneo il profitto materiale, è sancito dall’art. 18 della Costituzione che recita:”I cittadini hanno diritto di associarsi liberamente senza autorizzazione, per fini che non sono vietati ai singoli dalla legge penale”.Ma aggiunge:“sono vietate le associazioni segrete”. …

Buona lettura con la prima parte dell’articolo “Excursus storico – giuridico – antropologico della Massoneria Italiana” Parte 1.

« || »