Enoch N° 8 – Or. di Taranto

loggia massonica enoch taranto
Loggia Massonica di Rito Egizio ENOCH N. 8 all’Oriente di Taranto, Valle del Galeso

Nacque in un pomeriggio di qualche lustro addietro, l’idea di erigere le colonne di una officina nuova, diversa, un po’ ortodossa, un po’ rivoluzionaria, nella Valle del Galeso , fiume cantato da Virgilio, in terra di Taranto.

Sette fratelli fondatori e di desiderio, per una loggia perfetta, libera e sovrana. Era la conseguenza naturale dopo il tanto peregrinare fra molteplici obbedienze, anche blasonate, condite da tanti rituali. Ma l’approdo verso la primigenia natura dell’uomo e della Massoneria autentica era per noi inevitabile. Il porto e la meta erano l’Egitto e la Massoneria della Gran Loggia Italiana di Memphis-Misraïm.

Ci siamo sottoposti alla pesatura del cuore, ci siamo contati ed oggi la storia continua, con fratelli e sorelle un po’ mistici per un percorso esoterico molto intimo alla ricerca di noi stessi. Chi ci conosce ci considera un po’ troppo selettivi.

Forse lo siamo… forse siamo spaventati da chi bussa alla porta del Tempio recando una busta di aspettative errate?? Certamente sì.

La Biblioteca di Alessandria non c’è più da tanto, ma il lascito della terra d’Egitto accompagna tutti noi in questa Officina di Memphis-Misraïm, pronta ad accogliere solo chi mette il proprio cuore dinanzi a Maat.

Pace e serenità.