Enoch N° 1 – Or. di Roma

Il 18° giorno del mese di Toth nella stagione di Akhet dell’anno 3309 di L.E. (15 settembre 2016 e.v.) a Roma è stata consacrata la Loggia Sovrana “ENOCH” all’Ordine di Roma, che trae origine dall’intento dei suoi membri Fondatori, di creare  una Loggia d’indirizzo profondamente spirituale, volta a recuperare la Tradizione Unica e Perenne, riconducibile al rito Egizio, nella quale si compendia e si articola il metodo massonico occidentale attuale, attraverso lo studio ed anche eventualmente l’applicazione in tornata di Loggia di antichi rituali, nonché l’approfondimento degli aspetti simbolico ed allegorico collegati ai rituali.

La Loggia ENOCH è tra le Logge fondatrici della Gran Loggia Italiana di Memphis-Misraïm.

Primario obiettivo della Loggia ENOCH è di sostenere la difesa e la diffusione dei valori fondamentali dei principi universali della libertà, dell’emancipazione e della dignità dell’uomo e favorire lo sviluppo di Libere Coscienze capaci di operare scelte autonome sui piani morale, iniziatico e sociale, rigettando ogni forma di omologazione culturale, di conformismo ideologico o di dogmatismo religioso.

La Loggia ENOCH sostiene con forza il principio che la Massoneria sia aperta a tutte le persone liberi da pregiudizi e da condizionamenti e che professino buoni costumi, come metodo di ricerca e di pratica morale. Non costituiscono pertanto impedimento all’accoglienza in Loggia le differenze di censo, di sesso, di appartenenza a culture, religioni, partiti politici o movimenti ideologici, nè l’appartenenza ad altre Obbedienze Massoniche. Unici impedimenti sono l’attaccamento ai metalli, il gretto materialismo o la dichiarata ostilità agli ideali massonici.

Vai al sito ufficiale della Loggia.